BALDON RALLY – Veste Suzuki per il Marca

Round numero quattro per il Campionato Italiano WRC e per il monomarca della casa giapponese, nel girone CIWRC, con Scalzotto e De Antoni pronti a dar battaglia.

Castelgomberto (Vi), 24 Giugno 2019 – Il Campionato Italiano WRC sbarca a Montebelluna, facendo salire la pressione in casa Baldon Rally, in occasione del Rally della Marca.

Per il team con base a Castelgomberto, in provincia di Vicenza, l’appuntamento trevigiano è da considerarsi alla pari della gara di casa, essendo l’unico dell’intera serie a svolgersi in Veneto.

Giunto a spegnere la trentaseiesima candelina, della sua gloriosa storia, il Marca si appresta a recitare un ruolo chiave anche nella Suzuki Rallye Cup, nella quale Baldon Rally è protagonista con due portacolori, mossi da diverse ambizioni: Andrea Scalzotto ed Edoardo De Antoni.

Il pilota vicentino, al volante della Suzuki Swift 1.6, è chiamato a riscattare l’opaca prestazione del precedente Rally del Salento, dove è stato rallentato da alcune noie al motore.

Scorrendo le classifiche del CIWRC Scalzotto, affiancato per l’occasione da Nicola Rutigliano alle note, partirà dalla seconda posizione nella Coppa ACI Sport Under 25, ritardo di quattro punti e mezzo dalla vetta, e dalla terza in quella di R1, undici lunghezze da recuperare sul duo di testa, mentre nella Suzuki Rallye Cup occupa attualmente il gradino più basso del podio, accusando un divario di una decina di punti dalla leadership.

Il problema che ha rallentato Scalzotto al Salento” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “è stato individuato e risolto. Siamo pienamente in corsa per tre titoli, due nel Campionato Italiano WRC e per il girone relativo della Suzuki Rallye Cup. Andrea è carico ed è pronto a vendere cara la pelle, qui al Marca, per cercare di agganciare la vetta. Sarà una bella sfida e ci aspettiamo da lui tanta grinta. Non vediamo l’ora di iniziare la lotta. Siamo pronti a battagliare.”

Un Marca più da laboratorio quello che attende l’altro alfiere di Baldon Rally, al via con la nuova Suzuki Swift 1.0 turbo, assieme a Martina Musari sul sedile di destra.

Per il pilota di Camposampiero, vincitore di Rally Italia Talent nella categoria Under 23, l’evento trevigiano sarà incentrato sulla sperimentazione di nuove soluzioni, sulla neonata in casa vicentina, che gli permetteranno di essere maggiormente competitivo.

Dando un’occhio alla situazione di campionato, con le classifiche del CIWRC abbastanza compromesse, la Suzuki Rallye Cup potrebbe regalare soddisfazioni al patavino, il quale occupa attualmente la settima posizione ma che può puntare, sulla carta, ai piedi del podio.

A De Antoni il compito di tester della nuova Swift turbo” – sottolinea Baldon – “e, si sa, una vettura nuova richiede chilometri per essere sviluppata. Dopo il Salento abbiamo avuto modo di lavorare sulla vettura e siamo certi che, qui al Marca, Edoardo potrà spingere di più. La sua stagione è proiettata all’essere competitivo per il 2020. Intanto deve accumulare esperienza.”

Il Marca scatterà, Venerdì sera, con la spettacolo “Zadraring” (2,40 km), prima di affrontare, il Sabato, “Monte Cesen” (21,52 km), “Monte Tomba” (12,08 km) e “Arfanta” (8,04 km).

Precedente Al successo anche in Valdicecina per Susanna Mazzetti Successivo JTEAM - Al Marca ritrova Menegatti con Lovisetto

Lascia un commento